Le Storie di Moonlight

Perché una donna sceglie il percorso fotografico di "Moonlight Luce di Rinascita"?

 

Moonlight è un percorso nato e "voluto" dalle donne.

Fin dagli inizi, infatti, sono stata scelta come complice e testimone dei loro vissuti e delle loro insicurezze e paure.

Donne che, decise a mettersi in gioco su un set fotografico, si sono ritrovate a raccontarmi le loro storie, fatte anche di dolore, ed i loro desideri e aspettative che, quasi sempre, avevano a che fare con il desiderio di voler essere "perfetta".

 

Il "dover essere", spesso in contrasto con ciò che sono, ha fatto sì che sul set venissero fuori i dolori ed i compromessi a cui, ognuna di loro, è scesa pur di compiacere alle aspettative altrui, così come la loro spiccata e feroce autocritica sul proprio corpo e sulla loro Essenza.

 

Ed in questo rincorrere l'immagine di ciò che si "vorrebbe essere", sfugge di mano il loro vero Sé, la loro vera e unica Essenza, facendo riaffiorare dolore e quel senso di inadeguatezza costante.

Nelle centinaia di donne che incontro, da anni, in questo percorso fotografico, ritrovo continuamente molteplici sfaccettature proprie del mondo femminile.

A partire dalla difficoltà di essere Donne Sensuali che vivono nel terrore di essere "troppo" o "troppo poco", o nella paura di esagerare, fino al disperato bisogno, più o meno inconscio, di rientrare il più possibile in quei canoni che l'immaginario collettivo ha creato, per potersi considerare accettate e degne d'amore.

Sempre di più alle donne viene richiesto di essere forti ma femminili al tempo stesso, mostrando in maniera appropriata la propria femminilità (ma senza ovviamente esagerare, sia chiaro!).

Donne, con capacità incredibili che oggi, per fare "carriera", devono dimostrare di essere all'altezza tanto quanto un uomo (senza poter ottenere in ogni caso gli stessi benefici e riconoscimenti), anche a scapito della loro femminilità e delle loro peculiari caratteristiche.

 

Donne che non accettano le proprie curve e la propria forma, costringendosi ad estenuanti diete e ore di palestra, per poter rientrare in quella taglia 40, come fosse un traguardo indispensabile per poter essere considerate dagli altri.

 

E' stato attraverso questo percorso, nato quasi per gioco, che ho avuto la grande opportunità ed il grande onore di essere scelta come testimone dei racconti dei loro cuori e dei loro vissuti.

E, grazie agli strumenti in mio possesso (la macchina fotografica ed il mio cuore), ho "immortalato" queste creature meravigliose e spesso "perse" nei desideri ed aspettative altrui.

 

Da qui nasce il progetto Moonlight: dal voler raccogliere e condividere testimonianze (ed immagini) a voler raccontare timori, gioie, aspettative e pensieri racchiusi in ogni donna.

 

Nelle pagine successive, a cui ho dato il nome di un fiore per mantenere e proteggere l'anonimato e la privacy di ogni donna, ho voluto raccontare alcune storie delle donne che ho conosciuto.

Senza giudizio, accogliendole con Amore.

 

Le Storie di Moonlight.