La Bellezza delle Parole

Le parole


Un insieme magico di lettere e suoni che permettono ad ogni individuo, di scambiare pensieri, idee, opinioni, bisogni ed emozioni con altre persone.
Ci viene più spontaneo pensarle utili a questo mentre, in realtà, sono lettere e suoni che nascono ed evolvono  nella nostra mente in ogni istante della nostra vita, in ogni singolo secondo.


Quasi sempre non ne siamo consapevoli ma esse ci sono, vivono ed orientano le nostre scelte e le nostre azioni, a partire da noi stessi/e.


Cosa ci diciamo appena svegli?
Cosa ci diciamo quando incrociamo il nostro sguardo davanti allo specchio?
E quando pensiamo agli impegni della giornata, alle persone che incontreremo, a ciò che faremo, per dovere e, si spera, anche per il proprio piacere, cosa arriva alla nostra mente?

 

 

I pensieri, fini a sé stessi, ce ne sono tanti ma quanti, invece, generano emozioni dentro di noi?

 

Ti sei mai soffermata/o a cogliere quanto e come cambia il tuo umore in relazione ai pensieri che hai avuto poco fa?

 

Ed il tuo corpo, come lo senti dopo quel tale pensiero? E' morbido e rilassato o ha mostrato qualche tensione?

 

 

Vi dico che, poc'anzi, pensando proprio ad un incontro non proprio piacevole che avrò questa sera (riunione condominiale), dal pensiero si è attivata una emozione (fastidio e determinazione) e, dopo neanche cinque minuti, la mia cervicale sinistra ha iniziato a pulsare, come quando sta per arrivare uno dei miei terribili mal di testa.

 

Non capita spesso ma quando sento un peso sulle spalle che non vorrei sostenere, perché emotivamente mi mette alla prova, Lui, il mio adorato corpo, si fa sentire, per farmi prendere coscienza di quanto le mie emozioni abbiano frequenze tendenzialmente basse.

 

Ci sono tantissime ricerche ed esperimenti che hanno dimostrato che le parole hanno una loro vibrazione, tale per cui siano in grado di modificare la realtà.

 

A partire dal nostro corpo in cui pensieri del tipo "Non mi piaccio, non valgo nulla, non sono degna/o di vivere" che hanno una evidente vibrazione bassissima in grado di dare vita a malattie di vario genere.

 

Per chi non lo conoscesse invito a leggere, ad esempio, delle ricerche condotte da Masaru Emoto ( di cui vi allego un semplice video https://www.youtube.com/watch?v=dVnTdN04OAU) che hanno ampliamente dimostrato di quanto le parole, già in forma di singolo pensiero, siano in grado di modificare l'acqua.

 

E voi lo sapete che noi esseri umani siamo fatti in gran parte di acqua già in fase di gestazione?

Si passa dal 95% di acqua quando si è in stato embrionale al 40% quando si diventa anziani.

 

Dunque, se queste ricerche hanno dimostrato questo scientificamente, cosa accade al nostro corpo quando le parole che ci diciamo sono principalmente di critica, giudizio, rifiuto, rabbia?

 

Cosa stiamo creando nel nostro corpo?

Con questo punto di vista cambia la prospettiva di tutto ciò che ci accade.

 

E forse, prima di affermare che siamo stati sfortunati ad ammalarci, dovremmo imparare ad osservare attivamente (vedi il mio dolore alle cervicali) ciò che stiamo pensando e quali emozioni nascono nel nostro cuore.

 

Vi lascio con questa riflessione.

Nel frattempo io accarezzo la mia cervicale e mi preparo ad andare oltre e approfondire cosa mi ha risvegliato questo antico dolore.

 

Buone riflessioni

 

Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è.
(Buddha)