FOTOGRAFIA ALCHEMICA

Faccio una foto perché cosa voglio raccontare?

Quando mi faccio un selfie cosa voglio che gli altri vedono?

E quando, invece, ritraggo o mi faccio ritrarre, quali sono i pensieri che giungono nella mia mente e che attivano, istintivamente, una determinata posa, espressione, emozione?

 

Quando la fotografia diventa uno strumento di auto osservazione può diventare la porta di ingresso verso una conoscenza profonda di Sé stessi.

 

Certo, bisogna superare l'iniziale paura di "vedere" e guardarsi dentro, soprattutto, ma è uno step necessario quando davvero si vuole usare lo strumento fotografico per attivare un processo alchemico.

 

La prima cosa è, quindi, OSSERVARE quello che c'è e tutte le emozioni che, quelle immagini, ci rimandano.

Poi a noi la scelta di voler approfondire questa conoscenza attraverso l'osservazione profonda ed unica di noi stessi.

 

Per questo considero CorAggioso chi intraprende questo Viaggio di Riscoperta.

 

Perché ci vuole Cuore, ci vuole determinazione.

Ci vuole anche umiltà per incontrare tutto in noi, per poterci accogliere come siamo e imparare a riconoscere anche la nostra meravigliosa umanità e profondità.

 

Questo corpo, martoriato da diete a volte ossessive ed inutili, da critiche, da disprezzo, in realtà è il nostro Contenitore Sacro e finché non impariamo ad osservarlo e riconoscerlo come tale, vivremo sempre con un profondo disagio interiore che fa sì che ci consideriamo sempre inadeguati ed imperfetti.

 

Ci hai mai fatto caso che riesci a vedere la Bellezza, non solo esteriore, in tutti gli altri ma con te fai fatica?

Ti sei mai chiesta perché?

 

Benvenuta nel meraviglioso mondo della Fotografia Alchemica di Moonlight Luce di Rinascita.

 

 

 

COME FUNZIONA: 

A partire dal primo incontro e poi, a seguire, nel dialogo fotografico, emergono in ogni Donna le idee di come si vorrebbe essere e non si è o, a volte, si crede di non essere.

Donne alla riscoperta di un Femminile che non si sentono né dentro né "addosso", perché si ha troppa paura di incontrarlo quel Femminile.

 

E Donne che, finalmente, si Riconoscono nelle immagini e Rinascono, facendo dissolvere le nebbie delle insicurezze e delle paure.

E, da qui, inizia a sgorgare un fiume di nuovo amore di Sé in grado di dare Vita a Donne più sicure, più consapevoli, più in ascolto di Sé stesse.

 

Donne che si Amano e che trasformano il piombo in Oro cambiando anche le loro Vite.

Questa è la Fotografia Alchemica.

Questo è Moonlight Luce di Rinascita.

Dal bisogno di "ri-vedersi" in fotografia per imparare a conoscersi ed accettarsi, è nato dapprima un percorso personale di autoritratto e di dialogo intimo e, da qui, seguendo le richieste ed i bisogni di moltissime donne che ho incontrato nel mio percorso, il progetto fotografico "Moonlight, Luce di Rinascita" 


Data al complessità dei mondi nascosti dietro ogni volto, di ogni vissuto e di ogni storia, ho ritenuto fondamentale il supporto di una psicologa competente e sensibile che possa offrire il giusto supporto alle persone che decidono di intraprendere un percorso di autoconsapevolezza profondo come questo, in grado di smuovere e portare alla luce emozioni, ricordi, gioie e dolori che, spesso, necessitano di una elaborazione corretta.

Questa è la forza della Fotografia Terapeutica: un percorso di crescita e di consapevolezza in grado di portarci ad avere una visione di Sé più completa e realistica, scevra da condizionamenti e pregiudizi.

PERCORSI PROPOSTI:

 

Incontro Fotografico Moonlight: mini percorso composto da 3 incontri di circa 2 ore ciascuno, con consegna di immagini selezionate pronte per la stampa.

 

Percorso di Autoritratto Alchemico "Io e le mie ME": percorsi individuale o di gruppo di 21 giorni, on-line, supportati da piattaforme web e telefoniche per lo svolgimento delle attività. Qui a fotografarti sei TU, e dovrai interfacciarti con le tue emozioni e la tua creatività. Non è richiesta alcuna esperienza fotografica né strumento fotografico particolare. Per partecipare è sufficiente uno smartphone.

 

 

Laboratori esperenziali "Le Fotografie parlano di Noi": il racconto fotografico famigliare rappresenta la prima grande fonte di informazioni in grado di narrarci sfumature e storie a volte dimenticate o stravolte dalla memoria. Il recupero della realtà permette di restituire la giusta dimensione a fatti e persone e, soprattutto, a ricordarci CHI siamo.